Marevivo da tempo è anche impegnata nel monitoraggio dei rifiuti marini spiaggiati applicando quasi sempre la metodologia prevista dal protocollo OSPAR (2010) e dalle linee guida del gruppo tecnico della MSFD (Guidance on Monitoring of Marine Litter in EuropeanSeas – MSFD Technical Subgroup onMarine Litter 2013).

Il monitoraggio dei rifiuti marini spiaggiati è una procedura molto importante che sta prendendo sempre più piede poichè attraverso essa si può tenere sotto controllo lo stato di salute del nostro mare studiando ed andando alle origini dei rifiuti che si spiaggiano lungo la nostra costa al fine da poter attuare tutte quelle misure che possano riportare il mare ad un “buono stato ecologico”, obiettivo prefissato dalla direttiva 2008/56/ce sulla strategia per l’ambiente marino.

Spesso facciamo rientrare tale operazione all’interno dei progetti di alternanza scuola-lavoro proprio per sensibilizzare i giovanissimi attraverso i numeri delle quantità e pesi di rifiuti raccolti.

Eccovi una lista dei campionamenti finora effettuati: